UN TALENTO AL BATTISTI: LORENZO MARCANTOGNINI

CIAO LORENZO, POTRESTI ILLUSTRARCI LA FORMAZIONE DELLA SQUADRA?

Le squadre sono formate da sette giocatori, il campo è più piccolo, non vi sono limiti di età (io sono il più piccolo della squadra), il portiere non deve avere un arto superiore e per equilibrare il gioco gli altri giocatori non devono avere un arto inferiore.

QUANTE PARTITE AVETE DISPUTATO FINO AD ORA?

Dal 2010, abbiamo affrontato dieci partite amichevoli contro tutti gli stati europei. La prima partita ufficiale risale al 2012 a Nizza, contro la Francia, successivamente abbiamo giocato il ritorno a Crema e a Gabicce, infine in  Spagna e in Turchia, dove siamo diventati campioni d’ Europa. Abbiamo inoltre intrapreso una partita in Messico nel 2014, il mondiale è stato vinto dalla Russia.

QUANTO TEMPO DEDICHI A QUESTA ATTIVITÁ?

Di norma dieci giorni al mese, mentre adesso che ci stiamo preparando per il mondiale in Sud-America ci alleniamo venti giorni al mese.  

QUANDO HAI INIZIATO A FAR PARTE DELLA SQUADRA?

Nel 2010, quando il capitano della nazionale Francesco Missori ha deciso di convocare dei ragazzi amputati, tramite un post su facebook.

PRIMA DEL 2010 AVEVI GIÁ AVUTO ESPERIENZE IN ALTRE SQUADRE?

Si, precedentemente giocavo nella squadra del S. Orso, poi ho voluto confrontarmi e iniziare a giocare con ragazzi che avevano il mio stesso problema.

COM’È STATO IL PRIMO APPROCCIO CON I TUOI COMPAGNI?

All’inizio ero insicuro e non mi sentivo a mio agio, però dopo la prima partita in Nazionale mi sono aperto trovando in me stesso forza e sicurezza, queste mi hanno permesso di integrarmi all’interno della squadra, TRASFORMANDO IL MIO PROBLEMA IN UNA VERA E PROPRIA RICCHEZZA.

CHE OPPORTUNITA’ TI HA DATO QUESTA ESPERIENZA?

Grazie alla CSI (centro sportivo italiano), due anni fa, ho avuto l’opportunità di conoscere PAPA FRANCESCO e l’anno scorso siamo stati invitati al Campus paraolimpico, dove era presente MATTARELLA. Inoltre ci siamo allenati con la JUVENTUS e tra poco ci alleneremo con l’INTER. Nel settembre/ottobre 2017 è andato in onda un programma chiamato “La vita è una figata!” al quale ho partecipato con BEATRICE VIO, in quella occasione ho avuto la possibilità di incontrare DEL PIERO. Infine siamo stati convocati dal regista italiano GABRIELE MAINETTI,  per una eventuale candidatura per un film che ha come tema la RESISTENZA PARTIGIANA.

LA REDAZIONE: Aguzzi Nicole, Biondi Sara, De Santi Chiara, Gasparoli Chiara e Scattaglia Greta

3B-AFM ITE BATTISTI


Pubblicata il 16 marzo 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.