RELAZIONE PROGETTO E4U MALTA

Dal 3 al 23 dicembre, io ed Asia siamo partite per Malta con il progetto English for You, proposto dalla Regione agli studenti di quarta e quinta superiore con lo scopo per svolgere l’alternanza scuola-lavoro all’estero. Oltre a noi, facevano parte del gruppo altre 19 persone, provenienti da diverse scuole della provincia di Pesaro e Urbino.Dopo essere partiti da Roma con l’aereo, siamo arrivati all’aeroporto maltese e siamo stati accolti dalle nostre famiglie, che nel periodo del soggiorno si sono dimostrate sempre disponibili e  gentili. Per quanto riguarda, invece, la nostra alternanza scuola-lavoro, questa si è svolta presso il Malta National Aquarium, una delle mete turistiche più frequentate dell’isola maltese. Il nostro compito consisteva nell’occuparci della “Front House”, cioè di tutti i servizi offerti ai clienti: i tour e le visite guidate per l’acquario, le attività con le scuole(dall’asilo alle superiori), la reception e la gestione del negozio di souvenir. Grazie al contatto con i numerosi turisti provenienti da ogni parte del mondo, abbiamo avuto la possibilità di relazionarci e metterci in gioco migliorando il nostro inglese. Sono tantissime le persone che abbiamo conosciuto, a partire dal meraviglioso staff che si è dimostrato sempre aperto e disponibile con noi, ai tantissimi turisti che, incuriositi dalla nostra presenza, ci chiedevano come due giovani ragazze italiane fossero finite proprio lì! Oltre a tutto ciò questa opportunità lavorativa ci ha permesso di diventare più responsabili, più puntuali e, soprattutto, di metterci in gioco sia a livello linguistico che personale. Nonostante l’obiettivo principale del viaggio fosse proprio quello del lavoro, sono tantissime le attività e gite che sono state organizzate dall’ente organizzatore Labirinto. Abbiamo avuto la possibilità di vedere le principali mete turistiche maltesi, quali Mdina (la vecchia capitale maltese), La Valletta, il Parlamento, Sliema, Gozo e le “Tre Città”, tutte guidate da una madrelingua del posto. Nonostante il meteo avverso e la fatica del nuovo lavoro, le tre settimane sono passate velocissime, soprattutto grazie ai legami di amicizia e all’atmosfera che si sono creati all’interno del nostro gruppo. In generale, a parte il fatto di aver interrotto un momento scolasticamente impegnativo, è davvero valsa la pena partire e vivere questa opportunità appieno, in quanto ci ha arricchito tantissimo!

Letizia Marcantognini, Asia Silvestri


Pubblicata il 16 marzo 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.