COPPA DELLA FORTUNA: TORNEO INTERNAZIONALE CALCIO

2 e 3 febbraio 2018 sono state disputate nello stadio Mancini di Fano le partite Italia vs. Francia e Italia vs. Turchia.

L’evento è stato sostenuto dall’associazione “Amore per la vita”, Onlus di Fano in collaborazione con la FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici E Sperimentali)

ESPERIENZE, EMOZIONI, ENTUSIASMI E COMMOZIONI DI ALCUNI ALUNNI  DI 2C (Servici Martina, Falcioni Martina, Battisti Luca, Meleca Olga) DEL BATTISTI

È incredibile quanta passione e forza di volontà hanno questi ragazzi: ne hanno “da vendere”. A Fano vive un ragazzo che con il suo carisma e la sua voglia di giocare a calcio, è entrato nella Nazionale. Lorenzo Marcantognini, 15 anni e un cuore d’oro. Lollo, durante una partita della COPPA DELLA FORTUNA, ha fatto emozionare centinaia di ragazzi. Ognuno di noi ha visto, almeno una volta nella vita, una partita di calcio, ma sicuramente pochi si sono emozionati così tanto. Tutti gli studenti del Polo 3 presenti allo Stadio Mancini, venerdì 2 febbraio, hanno calorosamente applaudito Lollo e tutti gli altri giocatori. Sicuramente gli studenti non si scorderanno mai i volti affaticati e la forza con cui i “campioni” disputavano la partita nonostante la pioggia. Se una volta vi sentite tristi e pensate che la vita sia contro di voi, ricordatevi di Lollo e di tutti i giocatori che con tanti sacrifici realizzano i loro sogni perché loro sanno cosa significa: “VOLERE È POTERE” e fanno di tutto pur di essere felici.

Aver partecipato a questa manifestazione mi ha reso orgogliosa del mio compagno di classe e di tutti i giocatori. Non avevo mai assistito a questo genere di partite e devo dire che vedere questi ragazzi lottare, cadere e rialzarsi con tanta grinta, mi ha fatto riflettere. Ho capito che alcune volte ci arrendiamo per “fatti sciocchi”, invece non bisogna mai smettere di lottare perché anche quando la vita ci penalizza, ABBIAMO SEMPRE LA POSSIBILITÁ DI RIALZARCI E REALIZZARCI.

Al di là del risultato l’atmosfera era fantastica ed è stata una meravigliosa esperienza, mi sono commesso tantissimo. Lollo è un bravo giocatore e questo posso dirlo con sicurezza perché per molti anni si è allenato insieme a me, non si è mai tirato indietro di fronte a nessuna difficoltà, NON MOLLERÁ MAI!

I veri uomini non sono coloro che hanno i soldi, le ville o un bel fisico, ma questi meravigliosi giocatori.

 

 


Pubblicata il 16 marzo 2018