Una visita a Villa Fastiggi

 

Il giorno 5 Aprile 2018 gli studenti della classe 3D e 2H dell’ITE C. Battisti di Fano, accompagnati dai prof Gattei e Olivi, hanno effettuato una visita didattica alla Casa Circondariale di Pesaro. L' incontro finalizzato ad un ampliamento formativo degli studenti, si è rivelato un’occasione di apertura del carcere alla società, favorendo così un miglior reinserimento dei detenuti. Tutto si è svolto all' interno della biblioteca della casa circondariale, dove sette ospiti, aiutati da una psicologa, hanno spiegato i propri errori. Dall' incontro è emersa la facilità di cedere alle tentazioni che portano alla reclusione, infatti nessuno dei sette detenuti si aspettava di ritrovarsi in questa situazione. È stato evidenziato che le tentazioni posso essere causate da vari fattori, come la voglia di trasgressione, difficili situazioni familiari, la solitudine, amicizie sbagliate...In seguito grazie alle domande degli studenti è stata analizzata la condizione della vita all'interno del carcere. Sicuramente si tratta di una situazione emotivamente traumatica, in quanto stravolge la quotidianità, recludendo gli affetti personali, il lavoro, la libertà personale, infine il tempo trascorre molto lentamente. I detenuti presenti sono stati molto cortesi e disponibili al dialogo, rispondendo anche a domande riguardanti la propria vita privata, ciò ha reso possibile l’abbattimento della divisione tra studenti e detenuti. L' incontro è stato molto interessante, portando a conoscenza una realtà che può sembrare lontana (anche se a volte ci riguarda da vicino). Questa occasione ci ha fornito vari spunti di riflessione, ampliando alla visione della società contemporanea.

                                                                  Tommaso Sorcinelli III D SIA

 


Pubblicata il 24 aprile 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Approfondisci